blog

Come personalizzare la pagina di errore 404?

venerdì 26 novembre 2010

Personalizzare la pagina di errore 404

I browser restituiscono l’errore 404 quando l’URL del sito o della pagina cercata non esiste.
Questo può accadere se l’URL viene digitato male, se il nome della pagina è stata modifica o eliminata.
La pagina di errore 404 è una speciale pagina web che avverte il visitatore proprio di questo errore. Generalmente questa pagina viene impostata di default dall’hosting su cui poggia il sito, in altri casi l’hosting non ha una pagina di default per l’errore 404 e perciò il visitatore visualizzerà una pagina definita dal proprio browser.

Esistono diversi modi per personalizzare la pagina 404, l’importante è usare il più adatto in base alle circostanze:

Con il .htaccess

Errore 404 htaccess
Crea la pagina errore.html e inseriscila nella root principale del sito.
Nella root principale del sito devi creare o aprire, se già è presente, il file .htaccess
Ti ricordo che questo file può essere aperto con qualsiasi editor di testo. Inserisci ora questa riga di codice all’inizio del documento:

ErrorDocument 404 /errore.html

Se preferisci reindirizzare i visitatori del tuo sito nell’home page in caso di errore 404, puoi inserire questo codice al posto del precedente dove www.si.to.it è l’indirizzo del tuo sito:

ErrorDocument 404 http://www.si.to.it

Ti segnalo il sito htaccessEditor, un valido e semplice sostegno per compilare il .htaccess con la sintassi giusta.
A questo punto non rimane che modificare la pagina errore.html a proprio piacimento, nel prossimo articolo ti farò vedere alcuni esempi, da cui prendere ispirazione, di pagine di errore 404 molto creative.

 

Con WordPress

Errore 404 WordPress
Lo scopo principale delle pagine di errore 404 è quello di non “scacciare” l’utente dal proprio sito, ma al contrario di invitarlo a cercare meglio nel sito quello che stava cercando magari con il box del motore di ricerca interno. WordPress include questa etica nella gerarchia delle sue pagine. Quando l’URL digitato non viene trovato restituirà la pagina 404.php localizzata qui:
http://www.si.to.it/wp-content/themes/tuo-tema/404.php
Se il vostro tema non contiene questa pagina potete tranquillamente crearla e modificarla in base alle vostre esigenze.
Esiste un plug-in molto utile per WordPress, 404 Notifier, che permette di monitorare gli accessi alla pagina 404, per correggere eventuali errori interni ed esterni al sito.

 

Come vengono gestite le pagine di errore 404 in questo sito?

Errore 404 SimoneDesign
In questo sito ho programmato una gestione personalizzata degli errori 404 nel sito, se provi a fare un giro sul sito e ha sporcare l’URL ti renderai conto di come ho personalizzato l’errore per ogni singola pagina, categoria o sottocategoria. Il motivo di questa scelta è stato quello di reindirizzare il visitatore il più vicino possibile alla pagina cercata, anche se l’URL non è stato scritto correttamente. Per quanto riguarda il blog invece ho lasciato quasi invariata la gestione che fà WordPress della pagina 404.php. Se sei interessato a conoscere la gestione di questo sito delle pagine 404 puoi contattarmi senza problemi.

 

Avete domande inerenti a questo argomento?
Nel vostro hosting non è possibile modificare il .htaccess?
Commentate l’articolo per ricevere informazioni più dettagliate.

Prossimamente vedremo alcuni esempi molto creativi di pagine di errore 404.

4 Commenti

  1. Ciro

    30 novembre 2010, 15:25

    Grande Simone, vedere in una pagina d’errore il mitico Homer sarebbe il mio sogno
    ahahahahha 😉

  2. Cristian Mameli

    4 settembre 2013, 00:55

    Salve il mio sito e su server windows ho provato a leggete un sacco di guide ma nulla pare che non ci sia modo in php di gestire una pagina 404 tu mi puoi aiutare?

  3. Moreno

    8 dicembre 2013, 19:40

    Moreno:
    Dopo aver cambiato per intero la struttura del sito…(ho cancellato la vecchia versione per poi esportartare la nuova struttura sulla nuova versione), mi sono reso conto che la maggioranza delle pagine secondarie non associate a keyword – errore 404, con la conseguenza di aver ridotto le visite.

  4. Moreno

    8 dicembre 2013, 19:44

    Moreno:
    Dopo aver cambiato per intero la struttura del sito…(ho cancellato la vecchia versione per poi esportartare la nuova struttura sulla nuova versione), mi sono reso conto che la maggioranza delle pagine secondarie non associate a keyword – errore 404, con la conseguenza di aver ridotto le visite.
    Come mi devo comportare?

Scrivi un commento

© 2010-2017 SimoneDesign.it    C.F. FRTSMN87P18F844X    P.I 01478670555  -  Licenza Creative Commons