blog

Social Media Planning per promuoversi in rete

giovedì 22 gennaio 2015

Social Media Planning

I social network sono ormai numerosi: si è partiti da Facebook più di dieci anni fa e, sebbene oggi rimanga ancora il più gettonato tra gli utenti digitali, il social di Zuckerberg non è più il solo: Twitter, Linkedin, Google Plus, Pinterest e Instagram (e altri ancora) giocano il loro ruolo, ognuno in base a ciò che offre e agli aspetti che lo fanno preferire all’uno piuttosto che all’altro canale.

Questo perché la rete sociale è altamente utilizzata per fare promozione all’interno del mondo virtuale, per mettere in atto campagne di marketing, diffondere iniziative o novità in qualsiasi ambito e per incrementare le vendite di un negozio online, per non citare che alcuni esempi.

Qualunque sia l’obiettivo che si vuole raggiungere, fare promozione tramite i social network comporta diversi vantaggi, il primo fra tutti è il ridotto investimento, soprattutto in termini economici, a cui corrisponde un effetto di ampia portata e diffusione del messaggio.

Come per ogni strumento, è necessario sapere come muoversi e come impiegarlo per ottenere i risultati sperati in modo efficiente e ragionato. È necessario, quindi, pianificare le proprie strategie per cogliere a fondo le opportunità che ogni canale social mette a disposizione.

 

Come possiamo pianificare le nostre strategie?

1- Definire gli obiettivi. Per muoverci con una certa sicurezza e avere una direzione chiara, è bene che stabiliamo quali obiettivi finali vogliamo conseguire prima di cominciare la nostra campagna di marketing. Desideriamo ampliare la nostra rete di contatti? Vogliamo rafforzare la presenza del nostro brand? Puntiamo a creare maggior engagement con i nostri clienti/utenti oppure ad incrementare il traffico al nostro sito web o blog? Queste domande non sono che validi esempi per individuare in modo preciso i nostri intenti, generali e specifici, e, quindi, le strade da percorrere.

 

2- Delineare le strategie. Una volta che abbiamo stabilito i nostri obiettivi, dobbiamo delineare una strategia più generale rivolta al raggiungimento degli obiettivi globali e delle strategie più specifiche rivolte ai singoli obiettivi, in modo da avere il dettaglio di ogni azione che andremo a compiere.

 

3- Scegliere il social network. Come abbiamo detto sopra, i canali social sono numerosi (e ne compare sempre uno nuovo sulla scena), per cui è importante che valutiamo quale o quali canali prendere in considerazione per le nostre attività. È inutile essere presenti su tutta la rete sociale (anche se sull’argomento ci sono parecchie opinioni), soprattutto perché questo richiederebbe molto tempo da dedicare alla gestione di ogni singolo profilo e non è detto che tutti i canali siano adatti alle nostre esigenze. Perciò, valutiamo bene quale strada scegliere, non solo secondo le necessità, ma anche in base alle nostre preferenze e capacità (le forzature non producono troppi risultati…)

 

4-  Analizzare il contenuto. Se è vero che non dobbiamo buttarci a capofitto su tutti i canali social, è vero anche che non dobbiamo pubblicare contenuti senza prima averne valutato attentamente la qualità, l’eventuale indice di gradimento e la coerenza con quel determinato social network. Ad esempio, Pinterest ed Instagram sono incentrati principalmente sulle immagini, per cui dovremo optare per contenuti visivi. Se invece scegliamo Twitter, punteremo maggiormente ad una comunicazione sintetica ed efficace, dato che questo social network “concede” al massimo 140 caratteri per tweet. Se, invece, cerchiamo un canale che lasci spazio a diversi tipi di contenuti (testi, video, icone) allora c’è Facebook. Per citare un ultimo esempio, Google Plus sarà il luogo dove pubblicare contenuti di qualità e informativi, come un webinar. La nostra scelta dipende dal tipo di temi che vogliamo trattare e la forma in cui preferiamo esprimerci.

 

5- Definire un protocollo di comunicazione. Prima di pubblicare qualsivoglia contenuto, è necessario definire che tipo di stile e di tono abbiamo intenzione di usare nella nostra campagna di comunicazione. Questi devono essere coerenti con noi e con il nostro marchio o la nostra attività. La coerenza è un aspetto fondamentale, da tenere sempre ben presente; dobbiamo mostrare un filo conduttore ai nostri utenti in modo da dare loro un senso e un’idea di ciò che stiamo facendo. Sempre per questo motivo, è un’ottima mossa munire i profili social di foto, biografia e logo, che mostrino chi siamo in maniera omogenea e sempre attuale. Un profilo completo, infatti, è segno di professionalità e serietà e trasmette maggior valore a ciò che comunichiamo verbalmente e non.

 

6- Creare engagement, cioè coinvolgimento. Questa parola ha un significato importante nel web. Il mondo dei social media richiede interazione continua e dialogo bidirezionale. Gli utenti, infatti, non sono passivi e semplici ricettori di messaggi, anzi, tutto il contrario. Sono protagonisti attivi di una qualsiasi campagna perché possono interagire direttamente con noi tramite commenti o condivisioni di contenuti. Ecco perché il loro coinvolgimento è fondamentale, se vogliamo raggiungere gli obiettivi prefissati. Quindi, dobbiamo invogliare gli utenti a commentare o lasciare la loro opinione su un dato argomento e rispondere ai loro messaggi, creando un’interazione vantaggiosa per noi e, in generale, per tutti coloro che partecipano allo scambio di idee. Perciò è indispensabile che proponiamo contenuti di interesse e che incuriosiscano il lettore, in modo che quest’ultimo si senta soddisfatto e apprezzato.

 

7-  Analizzare i risultati. È molto importante monitorare l’andamento delle nostre attività sui social network, per avere un quadro delle nostre attività. Dobbiamo controllare quali argomenti vengono condivisi, quali ricevono maggiori “mi piace”, “+1”  o vengono retweetati, al fine di conoscere gli effetti che le nostre azioni hanno prodotto. Così facendo, potremo decidere in che modo portare avanti le nostre strategie e valutare attentamente il tipo di azioni da intraprendere.

 

 

Gloria Zaffanella è Public Relation Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.

Categorie: Social Media

Scrivi un commento

© 2010-2017 SimoneDesign.it    C.F. FRTSMN87P18F844X    P.I 01478670555  -  Licenza Creative Commons